Sostegno economico in favore di cittadini affetti da nefropatia

Gestione amministrativa sostegno economico in favore di cittadini affetti da nefropatia (Legge Regionale 11 del 8 maggio 1985)

Data:
10 gennaio 2022

Visualizzazioni:
48

Gestione amministrativa sostegno economico in favore di cittadini affetti da nefropatia (Legge Regionale 11 del 8 maggio 1985)

Cos'è

Il contributo viene erogato a coloro che presentato domanda, consiste in un sostegno economico volto al rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno, stabilite sulla base di fasce di reddito previste dalla L.R. 11/85, che non abbiano diritto ad altri rimborsi per la stessa patologia.

Il sussidio determinato sulla base del reddito e della composizione del nucleo familiare può essere erogato sotto forma di

  • - assegno mensile;
  • - rimborso delle spese di viaggio sulla base di 1/5 del costo della benzina per coloro che necessitano di dialisi presso un presidio ospedaliero extracomunale, nel caso vengano superati i 15 km si ha il diritto al rimborso delle spese di soggiorno più eventuali spese sostenute per l'accompagnatore se è presente;
  • - rimborso forfettario di €. 81,34 mensili qualora la dialisi venga effettuata con regolarita nel comune di residenza, più l'eventuale rimborso delle spese sostenute come sopra descritto per i controlli che vengono svolti in presidi ospedalieri e exraospedalieri con sede fuori dal comune di residenza;
  • - contributo una tantum di €. 1.032,91 per chi ha subito il trapianto renale più l'eventuale rimborso delle spese sostenute come sopra descritto per i controlli che vengono svolti in presidi ospedalieri e exraospedalieri con sede fuori dal comune di residenza;
  • - rimborso forfettario di €. 154,94 per chi effettua il trattamento domiciliare peritoneale qualora si necessiti di assistente e/o di €. 129,11 qualora si effettui l'emodialisi che corrisponde al rimborso delle spese sostenute per il consumo di energia elettrica, acqua e gas più l'eventuale rimborso delle spese sostenute come sopra descritto per i controlli che vengono svolti in presidi ospedalieri e exraospedalieri con sede fuori dal comune di residenza;

L'Ufficio Sociale acquisisce tutta la documentazione giustificativa degli interventi sopra descritti, ne verifica la regolarità prima di procedere alla relativa istruttoria finalizzata all'erogazione del contributo .

A chi si rivolge

Destinatari del servizio:

Gli interventi sono rivolti a persone affette da nefropatie, residenti che rientrino nelle fasce di reddito previste dalla L.R. 11/85 e che non abbiano diritto a rimborsi o trasporto gratuito da parte di Enti prevvidenziali e/o assicurativi e/o di altri Enti anche sulla base di normative statali e regionali

Accedere al servizio

Come si fa:

Per la presentazione delle domande utilizzare la modulistica allegata e devono essere allegati i seguenti documenti:

  • - copia di un documento di identità in corso di validità;
  • - copia del codice fiscale;
  • -certificazione rilasciata da un Ente Ospedaliero o universitario, attestante la data di inizio del trattamento;
  • - autocertificazione dello stato di famiglia e del reddito complessivo di tutti i componenti il nucleo familiare;
  • - certificazione attestante i viaggi effettuati presso le strutture ospedaliere per effettuare la terapia;
  • - codice IBAN

Cosa si ottiene: iI rimborso parziale o totale delle spese sostenute per interventi di tipo socio-assistenzale, tenuto conto del finanziamento assegnato

Contatti

Uffici a cui rivolgersi:

Area di riferimento:

Cosa serve

Modulistica:

Costi e vincoli

Tempi e scadenze

La domanda può essere presentata in qualsisi momento e il beneficio relativo all'assegno mensile decorre dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda mentre quello relativo al rimborso dei viaggi decorre dal mese della presentazione della domanda

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
10 Gennaio 2022 , 19:55

Potrebbero interessarti